Hi-Tech, le 15 donne più potenti

8 Marzo 2019

Hi-Tech, le 15 donne più potenti

Angela Ahrendts
Senior Vice President, Apple Retail
Dirigente di Apple dal 2014, in precedenza è stata amministratore delegato di Burberry dal 2006 al 2014. La Ahrendts ha introdotto un'evoluzione nel deisgn dei punti vendita e ha ampliato la loro portata e ruolo all'interno della comunità degli utenti Apple. È stata classificata al quindicesimo posto nella lista delle 100 donne più potenti del mondo secondo Forbes, al nono posto nella classifica delle donne più potenti del Regno Unito secondo BBC Radio.

Sheryl Sandberg
Chief operating officer di Facebook
È il braccio destro di Zuckerberg, entrata in Facebook nel 2008 oggi è indubbiamente una delle donne più potenti del mondo e anche una delle donne più ricche. È stata la prima donna a sedere nel consiglio di amministrazione del social. È impegnata sul fronte della parità di genere e della valorizzazione delle donne sul lavoro.

Susan Wojcicki
CEO di YouTube
È il CEO di YouTube da febbraio 2014. Nel garage della sua casa di Menlo Park nacque Google. Dal 1998 in poi è stata una presenza fissa negli organigrammi della società (fa parte dei cosiddetti Google 20, ovvero i primi 20 dipendenti del gigante di Mountain View).

Ginni Rometty
Chairman, Presidente e CEO IBM
È la prima donna ad aver assunto, nel gennaio 2012, la carica di Amministratore Delegato di IBM. IBM rimane un punto di riferimento nel mondo hi-tech e la possibilità di indirizzare la "balena blu" rendono Ginni Rometty una delle donne più potenti del mondo.

Whitney Wolfe
Fondatrice della app Bumble
Ha creato Bumble nel 2014, app di dating (un'ape come simbolo) che conta 34 milioni di utenti e vale un miliardo di dollari. Whitney Wolfe è convinta che siano le donne a dover fare il primo passo e per questo è diventata un'icona femminista e una delle donne più influenti del mondo digitale. Il Time l'ha inserita tra le 100 persone più importanti del 2018 perché rappresenta la "donna che si rifiuta di essere silenziata dagli uomini" e Forbes nella prestigiosa classifica "30 Under 30" dedicata ai giovani innovatori.

Arianna Huffington
Fondatrice di The Huffington Post, Founder e CEO di Thrive Global
Giornalista e scrittrice greca naturalizzata statunitense, nota per aver fondato The Huffington Post, uno dei blog più letti e influenti del mondo che ha fatto di lei una delle donne più potenti nel mondo dei media.

Robin Matlock
Chief Marketing Officer di VMware
Entrata in VMware nel 2009 in qualità di Senior Vice President e Chief Marketing Officer della società, ha oltre 25 anni di esperienza nel marketing presso aziende operanti nel settore del software e dei servizi. Ha contribuito in modo determinante a rendere VMware un leader di mercato nel mondo del Mobile Cloud. In passato ha inoltre guidato con successo i team go-to-market di McAfee, Entercept e Symantec.

Chiara Ferragni
Imprenditrice digitale
Forbes l'ha definita "l'influencer di moda più importante al mondo" ed è sicuramente una delle italiane più conosciute a livello globale, una delle donne più potenti del mondo digitale.

Annie Cheung
Cofounder di Noon Home
Ha fondato Noon Home, azienda che innova il mondo dell'illuminazione domestica e rende le lampadine intelligenti e la luminosità personalizzata in base alle esigenze, anche in grado di variare la tonalità di colore, creando degli ambienti perfettamente adatti a determinate situazioni.

Susan Fowler
Ingegnere e scrittrice
Susan Flower ha lottato per cambiare la mentalità "maschilista" delle aziende tech. L'ingegnere Susan Fowler ha pubblicato un post sul suo blog che descriveva una cultura in Uber permeata di sessismo e molestie sessuali, scatenando una tempesta in azienda che ha portato all'estromissione del fondatore Travis Kalanick come amministratore delegato. Dopo l'esperienza in Uber è stata capo redattore della rivista online Increment e ora è redattrice di tecnologia per il New York Times. La sua determinazione a favore delle cause femminili ne fanno una delle donne più potenti e seguite al mondo.

Zeina Barr
Fondatrice di Raise the Barr
Ispirata dalla sua esperienza personale di donna afroamericana che lavorava nel mondo bancario, Zeina Barr ha fondato la piattaforma per le risorse umane Raise the Barr. Utilizza intelligenza artificiale e chatbot per facilitare le interazioni, in un linguaggio colloquiale e inclusivo anche per non vedenti o persone sorde.

Christine Spiten
Cofounder, Blueye Robotics
La norvegese Christine Spiten ha cofondato nel 2015 Blueye, startup che sviluppa e vende droni per esplorare i fondali marini.

Lisa Seacat DeLuca
Ingegnere IBM e inventrice
Con più di 250 brevetti, Lisa Seacat DeLuca nel 2014 è stata nominata la più "prolifica" donna inventrice della storia di IBM. Oggi è Technology Strategist per IBM Commerce e ha alle sue spalle tante menzioni di successo. Nel 2016, è stata tra le donne più influenti in campo IT, nel 2015 il MIT l'ha inserita nella classifica "35 Innovators Under 35", LinkedIn nella lista NextWave dei 10 imprenditori di tecnologia sotto i 35 anni, Fast Company nelle 100 persone più creative nel business.

Elizabeth Stark
CEO e Co-founder di Lightning Labs
Amante di Internet e dell'open source, ha fondato Lightning Labs, sviluppatore del protocollo di scalabilità blockchain. È anche co-fondatrice di Open Video Alliance, la coalizione di aziende e professionisti in difesa di nuovi standard di video online in formato open source e slegato dai diritti. Ha insegnato tecnologia peer-to-peer, privacy, open source software alle Università di Stanford e Yale.

Katie Moussouris
Fondatrice e CEO di Luta Security
Katie Moussouris aiuta aziende e governi a difendersi dalle minacce cyber ed è una vera e propria autorità in fatto di security. Ha fondato Luta Security, azienda specializzata nella messa in sicurezza di processi e supply chain. È Chief Policy Officer di HackerOne, il principale fornitore della piattaforma per bug bounty e comunicazione della vulnerabilità ed è anche nella classifica delle donne più influenti in cyber security di Onalytica.

Fonti e approfondimenti:
Digitalic - Le donne più potenti del mondo hi-tech 2018
Digitalic - Le 15 donne più influenti nel digitale in Italia: Digiwomen 2018
Ninja Marketing - Chi sono le 10 donne italiane imprenditrici più famose sul Web


Copyright © 2017 Global Informatica Srl - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
Centro Servizi "Sud Ovest", via Cremona 36, 46100 Mantova (MN) - Telefono 0376/263510 Fax 0376/268836 - P.iva 01897680201